Visualizzazione post con etichetta vino bianco. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta vino bianco. Mostra tutti i post

martedì 20 settembre 2016

Pollo al vino bianco e rosmarino

pollo-salvia-e-rosmarino
Pollo al vino bianco e rosmarino

Buon pomeriggio cari amici, dopo qualche settimana d'assenza dal blog ne sentivo davvero la mancanza, così oggi mi sono ritagliata un pò di tempo per parlarvi di una ricetta che da sempre mia mamma prepara: il pollo in bianco con vino e rosmarino, accompagnandolo di solito con patatine fritte. Si tratta di una ricetta di facile preparazione, dove è molto importante - vista la semplicità degli ingredienti - la presenza degli aromi, la salvia e il rosmarino che avvolgono le carni e regalano un profumo intenso.

Ingredienti per 4 persone (Pollo al vino bianco e rosmarino)
8 cosce (fusi di pollo) di pollo
1 bicchiere e mezzo di vino bianco
sale q.b.
un mazzetto tra rosmarino e salvia 
2 spicchi d'aglio 
Difficoltà bassa - circa mezz'ora di cottura

mercoledì 25 novembre 2015

Coniglio in porchetta

Cucina Mia Quanto Ti Amo
Coniglio in porchetta

Il coniglio in porchetta è una ricetta regionale marchigiana, ma la versione che vi propongo oggi è ricavata dal ricettario regionale del Cucchiaio d'Argento, http://www.cucchiaio.it/ricetta/ricetta-coniglio-porchetta/,  che un po' si distacca nel procedimento rispetto alla ricetta originaria così come l'ho trovata in rete facendo una breve ricerca. Infatti ho notato che secondo un sito di cucina regionale il coniglio andrebbe cotto al forno e la presenza delle interiora nella ricetta è fondamentale; inoltre ho ritrovato l'utilizzo di prosciutto crudo e salame in diverse ricette. Avrete intuito che - come al solito - quando si parla di cucina tipica regionale le versioni sono sempre discordanti. Ciò che importa è sicuramente trasformare questo coniglio dissossato in una "simil porchetta" e le strade per farlo sono molteplici, io vi propongo una delle tante.


Ricetta per
4 persone
Ingredienti
  • un coniglio medio dissossato
  • 1 etto e mezzo di pancetta o prosciutto crudo (senza lattosio per gli intolleranti)
  • rosmarino e salvia q.b.
  • mezzo spicchio d'aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • pepe q.b.
  • 4/5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • un bicchiere di aceto bianco
Tempo di preparazione
circa tre ore
Lasciate cuocere
un'ora e mezza
Difficoltà
medio-bassa


martedì 27 gennaio 2015

Scaloppina al vino bianco


Scaloppina al vino bianco
Scaloppina al vino bianco

Oggi vi parlerò di un secondo di carne - tipico della città di Milano - la scaloppina. A casa dei miei genitori si prepara in una versione diciamo semplificata, con due ingredienti in meno (burro e limone) e un passaggio totalmente saltato. In particolare - nella ricetta originale - dopo la cottura, la carne viene tolta dalla padella dove si aggiunge del limone e del burro per creare una salsina dove tuffare la carne. Viceversa io la preparo facendo sfumare del vino bianco direttamente in padella dove ho ben cotto la carne.


Ricetta per
4 persone
Ingredienti
  • 4/6 fettine di carne per scaloppine
  • farina 00 q.b.
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • sale q.b.
  • 4 cucchiai di olio extravergine
Tempo di preparazione
circa 10 minuti
Difficoltà
bassa


lunedì 24 novembre 2014

Risotto con salsiccia e zafferano

 
risotto salsiccia e zafferano
Risotto con salsiccia e zafferano
Oggi vi presento un risotto, ricetta lontana dalla tradizione napoletana ma presente nel ricettario di famiglia vista la lunga permanenza nel nord Italia, di presciso in provincia di Varese. Questa ricetta è tipica milanese, si presenta come un piatto semplice nella preparazione ma lungo nei tempi. Personalmente adoro il risotto in tutte le declinazioni ma in particolare quello giallo - con zafferano - è il mio preferito.


Ricetta per
2 persone
Ingredienti
  • 180 g di riso carnaroli
  • 1 bustina di zafferano
  • 2 salsicce
  • un quarto di cipolla
  • due dita di vino bianco
  • sale e olio extravergine q.b.
  • 4 cucchiai di parmigiano reggiano
  • una noce di burro (gli intolleranti al lattosio possono ometterla)
  • 1,5 litri di brodo vegetale
Tempo preparazione
circa un'ora
Difficoltà
media


giovedì 3 aprile 2014

Gnocchetti con i fagioli cannellini


Gnocchetti con i fagioli cannellini

 Oggi - per la sezione una volta a settimana si può, curata da mia sorella Rosa - vi presento gli gnocchetti con i fagioli cannellini, arricchiti con pancetta a abbondante cipolla e sedano.
Si tratta di un primo piatto che coniuga le proprietà nutrizionali dei fagioli alla golosità che sempre contraddistingue le sue ricette, sia per la presenza della pancetta che per il metodo di cottura. Che dire provare per credere.


Ricetta per
2 persone
Ingredienti
  • 1 vasetto di fagioli cannellini
  • 140 g di gnocchetti 
  • 3 cucchiai di olio extravergine
  • sedano q.b.
  • 30/40 g di pancetta (senza lattosio per chi è intollerante)
  • mezza cipolla
  • due dita di vino bianco
  • passata di pomodoro q.b.
  • sale q.b.
Tempo preparazione
circa 30 minuti+il tempo di cottura della pasta
Difficoltà
bassa


martedì 25 febbraio 2014

Chiacchiere


chiacchiere
Chiacchiere

Fra pochi giorni festeggeremo il carnevale e il dolce simbolo di questa festa è proprio la chiacchiera che in ogni luogo d'Italia ha un proprio nome! Quest'anno - per la prima volta - ho provato a sostituire il burro con lo strutto a causa dell'intolleranza al lattosio, ma vi assicuro che è stata una piacevole sorpresa perchè le trovo più buone di quelle che ho preparato gli anni scorsi. Ho anche aggiunto una piccola parte di farina di riso che ha conferito maggiore leggerezza all'impasto.



Ricetta per
15 persone
Ingredienti
  • 450 g di farina 00
  • 50 g di farina di riso
  • 100 g di strutto (o burro)
  • due uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • buccia grattuggiata di un limone o di un'arancia
  • 2 cucchiai di zucchero
  • vino bianco q.b.
  • olio per friggere q.b.
  • zucchero a velo q.b.
Tempo preparazione
10 minuti per preparare l'impasto
Lasciate riposare
circa un'ora in frigo
Difficoltà
facile



Procedimento

In una capiente ciotola raccogliete le due farine (se non avete in casa la farina di riso potete sostituirla con la farina 00), l'uovo, lo zucchero, la buccia grattuggiata del limone o dell'arancia, lo strutto, il lievito e il vino per impastare il tutto. Per il vino iniziate con mezzo bicchiere e poi aggiungete piano piano quello che vi occorre per ottenere un impasto morbido.

chiacchiere
chiacchiere

Una volta ottenuto il panetto, lasciatelo riposare in frigo per circa un'ora. Trascorso il tempo, tagliate l'impasto in 4 parti e stendetelo sottilmente con il mattarello. Tagliate l'impasto in striscioline con il coltello o con la rotellina dentata.

chiacchiere
chiacchiere

Ed ecco la quantità che si ricava con 500 g di farina.

chiacchiere

Quando avrete steso e tagliato tutte le chiacchiere, riscaldate l'olio e cuocete poche chiacchiere per volta. In questo modo otterrete chiacchiere dorate e ben gonfie. Man mano che sono pronte lasciate scolare su carta assorbente, senza sovrapporle per non rischiare che si formi umidità; questo comporterebbe l'ammorbidimento delle chiacchiere e lo schiacciamento. Insomma non vi rimarrebbero fragranti e gonfie!

chiacchiere
chiacchiere

Lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo. Questi sono i due vassoi ricavati con 500 g di farina.

chiacchiere

Buon Appetito!


  Se ti è piaciuta la ricetta visita la mia fanpage e clicca mi piace:
 https://www.facebook.com/cucinamiaquantotiamo

giovedì 20 febbraio 2014

Chiacchiere senza glutine

chiacchiere
Chiacchiere senza glutine

Questa ricetta delle chiacchiere senza glutine prende due piccioni con una fava in quanto la sostituzione del burro con olio d'oliva le rende appetibili anche agli intolleranti al lattosio. Ho ripreso questa ricetta dopo averla vista in tv alla trasmissione Detto Fatto di Caterina Balivo. Ha aggiustato la ricetta secondo il mio modo di vedere, aggiungendo il lievito per dolci che le rende più gonfie e leggere ma seguendo il consiglio dello chef ho usato carta forno e pellicola trasparente per stendere l'impasto. E detto fatto ecco la ricettina:



Ricetta per
4 persone
Ingredienti
  • 150 g di farina di riso
  • 50 g di fecola di patate
  • 20 ml ca. di vino bianco
  • 20 ml di olio d'oliva
  • la buccia grattuggiata di un limone
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
Tempo preparazione
circa un'ora
Difficoltà
medio-bassa

giovedì 26 dicembre 2013

Struffoli

struffoli
Struffoli

Ogni anno - nel periodo natalizio - è tradizione partenopea preparare e mangiare gli struffoli. Insieme con roccocò, mostaccioli e susamielli, queste piccole palline avviluppate nel miele e nei confettini fanno brillare gli occhi di grandi e piccini, perchè con il loro aspetto colorato ed allegro, fanno subito festa. Di solito io li preparo per il cenone di Capodanno, ma quest'anno li ho preparati anche per il Natale e visto che sono quasi finiti ho deciso di bissare per il 31 Dicembre.



Ricetta per
per 6/8 persone
Ingredienti
  • 250 di farina 00
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 uovo
  • 50 g di strutto
  • 1 scorzetta grattuggiata di un limone
  • 6/8 cucchiai di vino bianco/martini bianco
  • olio di semi di mais per la frittura q.b.
  • per la preparazione nel miele:
  • 150 ml di miele ca.
  • 1 cucchiai di zucchero
  • confettini misti q.b.
  • cedro candito q.b.
  • qualche mandorla
Tempo preparazione
20 minuti per la preparazione degli ingredienti e dell'impasto+20 minuti per la frittura
Lasciate raffreddare
per circa mezz'ora dopo averli fritti
Difficoltà
medio-facile


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...