martedì 25 giugno 2013

Pastiera di grano

pastiera-napoletana
Pastiera napoletana




Ricetta per
Tre torte (stampi da 26 cm di diamentro)
Ingredienti
  • per il pittolo
  • 1 kg di farina
  • 2 cucchiai di strutto
  • 400 g di zucchero
  • 6/7 uova
  • 2 tuorli
  • 2 bustine di vanillina
  • per il ripieno:
  • 1 kg di ricotta
  • 1 kg di zucchero
  • 2 cucchiai di strutto
  • mezzo litro di latte
  • 2 vasetti di grano
  • mezzo litro di crema pasticcera Crema pasticcera
  • 10 uova
  • 200 g di cedro
  • 2 fiale di fiori d'arancio
  • 2 bustine di vanillina
Tempo preparazione
circa due ore per la preparazione+il tempo di cottura
Lasciate cuocere
35/40 minuti a 180 gradi
Difficoltà
alta






Preparate il pittolo e lasciatelo riposare un’oretta in frigo avvolto in un canovaccio.








Lavorate il tutto ottenendo un panetto liscio e omogeneo.


Nel frattempo cuocete il grano in una capiente pentola insieme con i due cucchiai di strutto e il latte fin quando non vi apparirà come una crema.



Lasciate sciogliere la ricotta con lo zucchero in un contenitore capiente.


Aprite le dieci uova e sbattetele energicamente, aggiungete la vanillina e l'aroma ai fiori d'arancio o millefiori.


Preparate la crema pasticcera come indicato qui: Crema pasticcera


Tagliate il cedro a dadini.


Quando il grano sarà pronto e si sarà raffreddato, toglietelo dalla pentola e raccoglietelo in un grande contenitore (dovrà essere abbastanza capiente per accogliere tutto il ripieno), aggiungete la ricotta precedentemente sciolta con lo zucchero, le dieci uova, la crema pasticciera fredda, il cedro, la vanillina e le fiale di fiori d’arancio;
Miscelate perfettamente il tutto tenendolo da parte.


 Stendete il pittolo nello stampo (ricoprite con strutto lo stampo) che avrete scelto e aggiungete il ripieno.


Pastiera di grano

Ricavate delle strisce sottili e decorate la pastiera con strisce oblique rispetto alle prime messe. Spennellate con uovo sbattuto. Infornate a 180 gradi per 40 minuti circa (il tempo di cottura può variare e superare l'ora a seconda dell'altezza della pastiera, cioè più ripieno c'è più tempo impiegherà a cuocere ed asciugare).
Se vi piacciono molto alte e volete provare, considerate che in cottura parte del ripieno può uscire a gocce dallo stampo e finire sul fondo bollente del forno e bruciare ( a me è successo quest'anno). Per ovviare al fumo e al cattivo odore potete mettere tra lo stampo e il fondo una teglia chiusa da forno (poggiata sulla grata aperta del forno e non direttamente sul fondo del forno).


  

pastiera-napoletana



Una volta cotta, lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo. La pastiera si assapora e si assesta dopo almeno due giorni.


pastiera-napoletana




pastiera-napoletana

pastiera-napoletana

 Se ti è piaciuta questa ricetta segui la mia fanpage per restare sempre aggiornato: https://www.facebook.com/francesca.viglio


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta liberamente la mia ricetta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...