lunedì 3 ottobre 2016

Crapiata bernaldese

Crapiata bernaldese

Buon pomeriggiocari amici, al ritorno dalle vacanze mio fratello mi ha portato in dono da Metaponto la zuppa tipica "la crapiata" a base di legumi misti secchi e grano duro. Si tratta di un piatto povero molto antico che ancora oggi si ha la tradizione di preparare a Bernalda il primo Agosto in ricordo del fatto che Agosto segnava la fine del contratto annuale di lavoro presso i grandi propietari terrieri. Vi era quindi una sorta di festa di fine annata lavorativa e di ringraziamento per il raccolto per saperne di più clicca qui
Ormai conoscete il mio amore per le ricette regionali italiane, per i piatti tradizionali e quindi potete immaginare quanto mi abbia fatto piacere ricevere questo regalo. Da aggiungersi che si tratta di una zuppa buonissima e piena di salute.

Ingredienti per 4 persone per una Crapiata bernaldese
 50 g di fave secche
100 g di ceci secchi
100 g di fagioli borlotti secchi
100 g di lenticchie piccole secche
150 g di grano duro
una carota e una costa di sedano
due foglie d'alloro
acqua e sale q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.
Difficoltà media - 8 ore di ammollo e 4 ore di cottura




Procedimento
Mettete a bagno i legumi (dopo averli sciacquati per bene) per almeno 8 ore.
Scolateli e metteteli a cucinare in una grossa pentola piena di acqua fredda, aggiungete la carota tagliata a pezzetti, il sedano e l'alloro.
Cuocete per 4 ore a bollore medio, salate dopo due ore di cottura.
Una volta portata a cottura servite calda la vostra zuppa e irrorate con olio extravergine d'oliva.
Potete anche servire su fette di pane casereccio.








Buon Appetito! Se ti è piaciuta la ricetta visita la mia fanpage e clicca mi piace: https://www.facebook.com/cucinamiaquantotiamo

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta liberamente la mia ricetta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...