martedì 6 febbraio 2018

Scagnuzielli napoletani (Triangoli di polenta)

Scagnuzielli napoletani
Scagnuzielli napoletani


Buon pomeriggio cari amici del web, nelle strade di Napoli e provincia diversi furgoncini ambulanti vendono zeppole, panzarotti e scagnuzielli fritti. Da piccola la domenica pomeriggio facevano una passeggiata al mare e alla villa comunale e come tappa fissa compravamo un "cuoppo" di zeppole e panzarotti e qualche scuppetta (scagnuzielli). Fortunatamente questo street food esiste ancora ma non ha più la stessa valenza per le nuove generazioni, mentre per la generazione dei miei genitori era un vero e proprio dono avere la possibilità di comprare qualche zeppola fritta.
Per me prepararle in casa ha avuto più significati, primo fra tutti aver accontenta mio marito che desiderava mangiarli, poi aver utilizzato la farina di fioretto che mi ha regalato mia sorella che abita a Vercelli che rende questo piatto trasversale tra nord e sud Italia e infine aver ricordato la mia infanzia e quella di mio marito, le cose semplici che ci rendevano bambini felici.
Kiss e ....alla prossima ricetta!


Ingredienti per 4/6 persone
200 g di farina fioretto di mais
1 litro d'acqua
sale e pepe q.b.
olio per friggere q.b.
Difficoltà bassa - circa un'ora per la preparazione della polenta più un riposo di 5/6 ore in frigo


Procedimento

Preparate una polenta come indicato sulla confezione. Stendetela ancora calda su una teglia ricoperta di carta forno. Livellate ben ad una altezza di un centimetro.
Lasciate raffreddare completamente e una volta coperta di pellicola alimentare lasciate riposare in frigo per almeno 6 ore.
Al momento di usarla, tagliatela a triangoli e friggete in abbondante olio caldo.
Buon Appetito!


Scagnuzielli napoletani

Scagnuzielli napoletani



Se ti è piaciuta la ricetta visita la mia fanpage e clicca mi piace:
 https://www.facebook.com/cucinamiaquantotiamo
   

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta liberamente la mia ricetta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...